Counseling espressivo integrato

Michela Zanin, Counselor AssoCounseling, livello Professional Counselor, iscr. n. REG-A2783-2021

Che cos’è il Counseling

Deriva dalla parola latina “Consulo” avere cura, venire in aiuto. Può essere quindi definito una relazione di aiuto in cui il “Counselor” agevola il cliente nel processo di consapevolezza, nel contattare i propri bisogni e le proprie risorse. Si occupa di problemi specifici, circoscritti come prendere decisioni, migliorare il rapporto con se stessi e con gli altri. Alcuni esempi possono essere, una separazione, un lutto, la perdita del lavoro, una malattia. Il counseling è quindi un insieme di abilità e atteggiamenti per aiutare le persone ad auto-aiutarsi.

Il counseling è focalizzato sul concetto di salute, non inteso come assenza di malattia, ma come sviluppo del benessere della persona. Il counselor può essere definito come colui che agevola la persona nella scoperta del proprio potenziale, pone l’attenzione al concetto di responsabilità, autoefficacia dell’utente facendo in modo che le decisioni siano nelle sue mani mentre il counselor agevola solamente il cambiamento ma tutto è nelle mani della persona stessa.

In particolare il modello di counseling espressivo detto anche Art Counseling è: un intervento di aiuto e di sostegno a mediazione non-verbale, effettuato attraverso l’uso dei materiali artistici. Attraverso l’espressione artistica facilitata da un art- counselor é possibile incrementare la consapevolezza di sé. L’intervento tende ad attivare diverse modalità di comunicazione. Promuove l’autostima e la possibilità di percepirsi, Attiva un contesto di relazione attraverso il lavoro di gruppo. “Attraverso l’art-counseling si ha la possibilità di attivare risorse che tutti possediamo: Si tratta di un processo che fa emergere la consapevolezza di sé mediante la pratica espressiva.

A chi si rivolge il counseling

Il counseling si rivolge a chi si trova in un momento di disorientamento, di insoddisfazione o in un momento di cambiamento. Può offrire uno spunto di riflessione e di ascolto per chi sta attraversando un momento difficile come ad esempio la crisi in una relazione, nel lavoro, oppure un qualsiasi cambiamento significativo, come il passaggio all’età adolescenziale, oppure una separazione, un lutto, o  una malattia. E’ uno strumento per chi semplicemente sente il bisogno di ricentrarsi, affrontare una situazione difficile oppure iniziare un nuovo progetto di vita, dando un senso nuovo alla propria esistenza. Il counseling si svolge in sedute individuali, di coppia o di gruppo, e si rivolge a tutte le fasce di età.

Chi è il counselor

Il counselor è un esperto dell’ascolto e della relazione e può essere definito come colui che agevola il cliente nella scoperta o ri-scoperta del proprio potenziale, pone l’attenzione sul concetto di responsabilità, autoefficacia, facendo in modo che le decisioni siano nelle mani del cliente. Il counselor unisce le sue qualità di empatia, accettazione incondizionata e ascolto attivo come basi per creare un clima di accoglienza necessaria a stabilire un contatto profondo con il suo interlocutore, agevolandolo nel suo processo di cambiamento o semplicemente di ascolto dei propri bisogni.

Il counseling è un intervento breve, non comporta attività legate alla cura di patologie di nessun genere.   

Lo Yoga-counseling (un approccio integrato)

Lo Yoga-counseling è uno metodo e/o strumento che è nato dalla fusione di due percorsi personali quello di formazione di insegnante di Kundalini Yoga e quello di formazione in Counseling espressivo ad indirizzo umanistico esistenziale integrato.

Ho scritto la mia tesi di counseling proprio su questo metodo che ho trovato veramente interessante e trasformativo e con il quale ho potuto fare una parte del mio tirocinio.

L’unione di alcune tecniche che derivano dallo Yoga (che appunto vuol dire unione) con gli strumenti del counseling espressivo sono dei mezzi per portare la persona ad una maggiore consapevolezza di sé attraverso delle tecniche che facilitano il contatto con se stessi e con il proprio corpo, l’ascolto profondo di sé, del proprio respiro (pranayama) uniti con la nostra parte creativa, come ad esempio il gesto, il disegno, la recitazione, la danza etc. L’unione di questi strumenti agevola la persona a trovare o ri-trovare dentro di sé le risorse che servono per affrontare un cambiamento, una problematica o semplicemente offre uno spazio di ascolto accogliente e senza giudizio utile per potersi ritrovare.

E’ possibile sia partecipare a laboratori di gruppo organizzati di volta in volta sia richiedere dei colloqui per un percorso individuale personalizzato.

(Professione disciplinata ai sensi dell’art. 4 della L. 4/2013)

Ricevo solo su appuntamento presso lo studio di Siena in viale Europa 61 int 4 è possibile su richiesta poter avere uno spazio di ascolto anche online su skype

Per contatti: Studio a Siena Tel. 0577/1513683

email: evoluzionestudiocounseling@gmail.com